Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

9.7.10

Terminator: The Sarah Connor Chronicles - Stagione 1

Terminator: The Sarah Connor Chronicles - Season 1 (USA, 2008)
creato da Josh Friedman
con Lena Headey, Thomas Dekker, Summer Glau, Richard T. Jones, Garret Dillahunt, Brian Austin Green


Il primo episodio di Sarah Connor Chronicles fa delle cose buone e delle cose meno buone. Di buono, per esempio, c'è che è divertente e intrigante. Ricalca un po' la struttura dei film, col terminator che spunta fuori dove meno te l'aspetti, monta su un casino allucinante e costringe i protagonisti alla fuga, e propone con Cameron un personaggio abbastanza riuscito, anche se non poi troppo diverso dai soliti cybercliché stile Data, col robot che prova in maniera più o meno convinta ad essere umano. Di meno buono ci sono la voce narrante a firma Lena Headey, che butta fuori una retorica banalità dietro l'altra senza neanche saperle declamare troppo bene, e il timore di ritrovarsi davanti una serie che punterà tutto, ripetutamente, sulle citazioni da malati di continuity e su un continuo fuggi fuggi e spara spara. Se la voce narrante tocca sorbirsela senza tregua, però, il timore si rivela velocemente infondato.

Il bello della serie, così come in qualsiasi altra serie TV dall'anche solo vago spessore, sta infatti più nell'approfondimento dei personaggi e dei rapporti fra di loro, nell'amalgama del cast e nel saper tirar fuori idee sempre nuove. E in questo, Sarah Connor si comporta più che bene, anche se magari ci mette un pochino a ingranare. In avvio si apprezza più che altro il deciso dito medio rifilato al terzo, orrido, film, cancellato dalla cronologia con un veloce e sensato colpo di spugna, e si scrutano incuriositi il modo in cui gli autori scelgono di ricollegarsi al secondo film e le pregevoli idee nella “caratterizzazione” dei due/tre terminator in ballo.

L'assurdo di The Sarah Connor Chronicles, comunque, sta nel fatto che la serie si scrolla di dosso le incertezze iniziali e decolla davvero quando arriva lui, Brian Austin Green, il DJ scemo di Beverly Hills 90210 (nonché colui che ha portato all'altare Megan Fox). Non solo è interessante e ben sviluppato il personaggio, coi suoi drammi da viaggiatore temporale e la sua dubbia moralità, ma è perfino abbastanza bravo lui a interpretarlo. Se a questo si aggiunge la saggia scelta – magari in parte figlia del budget – di sviluppare le storie con calma, concedendo poco all'azione sfrenata e lavorando su una lenta crescita dell'intreccio, il risultato è una serie davvero piacevole.

Funziona lo sviluppo degli eventi, funzionano i personaggi, funziona Summer Glau, che proprio per il suo essere totalmente fuori posto nel ruolo di macchina assassina regala ai momenti action un taglio tutto assurdo. E funzionano anche i tentativi, sulle prime un po' impacciati, ma sempre più riusciti col passare degli episodi, di dare alla serie un bel taglio visivo, fatto di immagini forti e idee fuori dagli schemi. Fino a quel paio di splendide scene che chiudono la serie, mettendo in parallelo un terminator scatenato in piscina – certo, con Johnny Cash di sottofondo son bravi tutti a fare la scena figa – e un bel momento di sola scrittura dei personaggi a fare da contrasto. Insomma, un bell'esordio, che ci mette qualche episodio a ingranare e ogni tanto paga il prendersi troppo sul serio, ma nel complesso funziona più di quanto fosse lecito attendersi. Peccato solo per la durata ridotta causa sciopero degli sceneggiatori. Anche se finisce per generare un finale di stagione col botto.

La serie l'ho vista in lingua originale, grazie al Blu-Ray comprato non so più dove. Importanza di guardare questa serie in lingua originale? Non ho visto la versione italiana, trasmessa su Steel e su Italia 1, però dal doppiaggio mi aspetterei due cose: che non renda al meglio la "recitazione" dei terminator, ma che migliori la voce narrante rispetto a quella di Lena Headey, che proprio non ce la fa. L'edizione in Blu-Ray, comunque, è proprio ottima, sia per qualità audiovisiva, sia per quantità di extra, che includono anche la versione estesa di un episodio. E non ha zona.

6 commenti:

Peccato poi che la seconda serie peggiori di episodio in episodio. Io l'ho abbandonata a circa metà per la disperazione.

Ce l'ho lì da vedere. Ti saprò dire.

il problema della seconda serie è che l'hanno cambiato la storia in corsa per i bassi ascolti infatti doveva avere 80 episodi ma si chiude bruscamente al 31 episodio. Il finale non stà ne in cielo ne in terra. Comunque fino a metà è buona.


ps per te lena è bella o brutta? Io non l'ho ancora capito

Ho visto molto di peggio.

Boh, io ho visto 5 puntate della prima serie e mi stavo tagliando le vene...

Posta un commento

 
cookieassistant.com