Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

29.3.13

Polverine


Quando ero ragazzino, avevo l'amico del quartiere che poi crescendo ho perso di vista. Ce l'avevamo tutti, no? Io, poi, col fatto che non telefono mai e non mi faccio sentire, ne ho parecchi, di amici che ho perso di vista. Comunque, questo amichetto, che non leggeva fumetti e non conosceva supereroi, una volta, vide a casa mia qualcosa - forse una carta del GdR ufficiale Marvel - di legato a questo tizio che si chiamava Wolverine e cominciò a chiamarlo Polverine. La cosa ci fece molto ridere. Da bambini si ride molto per delle stronzate incredibili. In effetti anche da adulti, cambia solo la tipologia di stronzate.



Eccomunque, uno va un attimo a San Francisco e gli escono il trailer di The Wolverine (- L'immortale). E boh, sembra poter essere simpatico: ci sono i giapponesi, si menano, è cupo, magari anche sanguinario, per quanto alcune cose mi sembrino un po' di plastica. Ma boh, onestamente non sono in grado di esprimere un giudizio, troppa la stanchezza e troppi pure gli scatti nella visione tramite connessione arrancante da albergo. Devo comunque dire di essermi un po' ripreso: oggi (giovedì) non mi sono sentito stanco fino a sera. Considerando che venivo una giornata (mercoledì) in cui ho caracollato come uno zombi per le strade di San Francisco, alimentandomi a botte di pasticche per la gola e ibuprofene, mi sembra un buon passo avanti. Dai, che per il giorno della partenza mi sarò definitivamente abituato al fuso orario.

Sono diventato troppo vecchio per queste stronzate. Evidentemente, dopo la botta di improvviso invecchiamento sul valico dei trent'anni, ho impattato sul muro successivo, quello dei trentacinque. Ultimamente sono una carcassa. Ma magari è solo che ho bisogno di una vacanza.

2 commenti:

I trentacinque non perdonano.

Brrr credo di aver visto questo trailer decine di volte e non riesco a togliermi dalla testa una unica e sgradevole parola: porcata.

Posta un commento

 
cookieassistant.com